martedì 30 agosto 2016

Intervista esclusiva Serkan Çayoğlu

Ormai tutte le fan della nuova serie TV turca di Canale 5, Cherry season - La stagione del cuore, sanno di chi parliamo: Serkan Çayoğlu (classe 1987) è il fascinoso e sexy attore che interpreta il ruolo maschile più importante, l’architetto Ayaz Dincer che si innamora della studentessa e aspirante stilista Öykü Akar. La serie ottiene giorno dopo giorno sempre più consensi in share e telespettatori in numero assoluto, spodestando altre soap dall’olimpo del record stagionale. Persino l’interesse da parte dei fan verso gli attori della serie diventa via via maggiore rispetto al cast di altre soap. Chissà se Silvia Toffanin nella prossima stagione di Verissimo inizierà ad invitare anche il cast di “Cherry Season”! CiaoSerkan! Ti ringraziamo moltissimo per averci concesso quest’intervista esclusiva assoluta in Italia 1) Innanzitutto, sappiamo che la tua famiglia ha origini turche, ma tu sei nato e vissuto in Germania. Parlando dell’immigrazione turca in Germania (la più sviluppata), la cultura tedesca nei turchi tende a dominare al lavoro o a scuola, mentre durante il tempo libero, i social network permettono una maggiore predominanza della cultura originaria. E’ vero che qualcuno nella minoranza turca ha mostrato problemi religiosi (la Turchia è in prevalenza islamica) e culturali nell’integrazione nella società tedesca? Qual è la tua esperienza? 1) Sì, è vero che ci sono dei problemi nell’integrazione di alcuni turchi in qualche zona della Germania. Occorre essere tolleranti nei confronti di altre religioni e culture, altrimenti non è facile accettare quella gente. Tuttavia non dovremmo generalizzare, estendendo questo discorso a tutti i turchi. Ci sono tanti turchi, soprattutto giovani, che sono pienamente integrati. Penso che sia sempre interessante imparare altre culture, non soltanto quella tedesca; ci sono così tante religioni e tradizioni da conoscere. La mia famiglia è turca ma grazie ai miei amici, sia a scuola sia in privato, non è stato difficile integrarmi. 2) In Germania ti sei laureato in Economia. Leggi tuttora riviste economiche o ti tieni aggiornato sul mercato azionario? 2) Quando ho l’opportunità, trascorro il mio tempo solo con la famiglia, impiego ore nel mio lavoro di attore e a me stesso. Il tempo libero fuori dal set è piuttosto limitato. Non sono molto attivo sul settore economico, ma sì, seguo la Borsa e le notizie economiche. 3) Perché hai deciso di spostarti in Turchia per dare inizio alla tua carriera nel mondo della recitazione? Hai mai tentato questa strada in Germania? 3) Non ci ho mai provato in Germania. In effetti quando ero giovane, diventare attore non era il mio sogno: ho studiato come hai detto Economia, e mi piaceva. Ma all’università c’era un piccolo club teatrale in cui alcuni studenti scrivevano la sceneggiatura e altri recitavano, ma era un hobby, nulla di professionale. Lo adoravo e mi piaceva tanto immedesimarmi in altri personaggi. Terminata l’università, mi sono spostato in Turchia dove ho preso lezioni di recitazione, e dopo infinite audizioni ho ottenuto il mio primo ruolo in una serie televisiva. E’ stato come un test per me, per cui ho deciso di voler essere un attore. Mi diverto e amo il mio lavoro. Non vedo l’ora di avere l’opportunità di lavorare anche in Germania o in altri Paesi. 4) Sei divenuto popolare grazie alla serie TV “Cherry Season” andata in onda su FOX (ora in Italia su Canale 5), doppiata in arabo, urdu, indonesiano e infine italiano. Hai ottenuto grandissimo successo e vinto alcuni premi per quella soap. Ci potresti raccontare di quest’esperienza sul set? Avresti mai immaginato un simile trionfo? 4) Penso che non soltanto io, ma neppure il produttore della serie e l’emittente Fox TV avrebbero mai potuto immaginare che Cherry Season potesse ottenere un tale successo. Abbiamo trascorso dei bellissimi momenti sul set. Abbiamo iniziato a giugno del 2014 e lavorato per l’intera estate. Non è stato facile lavorare perché in Turchia faceva davvero molto caldo, ma eravamo una bella squadra e ci siamo sempre motivati l’un l’altro. In Turchia non è facile lavorare per una serie televisiva, perché devi produrre 120 minuti in 6 giorni al massimo. Quando ho raccontato questa cosa ai miei amici in Germania, non ci credevano. Lavori davvero tutto il tempo, quindi è molto importante creare una sintonia di squadra. 5) Quanto è stato arduo superare l’audizione per ottenere il ruolo di Ayaz Dincer? 5) Ero pieno di entusiasmo perché Ayaz era il ruolo maschile predominante di “Cherry Season”. Dopo la seconda audizione ho incontrato la produttrice, la quale mi ha detto che mi avrebbe voluto nei panni di Ayaz. E’ stato un bellissimo momento. 6) Hai un metodo particolare per entrare maggiormente nel ruolo? 6) All’inizio devo vedere le cose dal punto di vista del personaggio, quindi devo vivere come lui. Per questo è necessario conoscerlo bene. Sono un uomo che ama vivere in modo più semplice rispetto ad Ayaz. Tuttavia, ho instaurato un bel rapporto con lui dall’estate del 2014 e ho trovato delle cose in comune anche con lui. 7) Durante la prima serie in lingua originale di “Cherry Season” sei stato doppiato. Come mai? Non eri ancora sicuro di parlare perfettamente la lingua turca? 7) Sono nato e cresciuto in Germania. Con la mia famiglia comunque ho sempre parlato in turco, ciononostante avevo un po’ l’accento tedesco. Il primo regista della serie per questo ha voluto che io fossi doppiato. In seguito ho preso lezioni di pronuncia e ho migliorato il mio turco, potendo quindi recitare con la mia voce nella seconda serie. 8) In “Cherry Season”, Ayaz è il primo uomo che Öykü abbia mai baciato. E’ molto romantico… quando è avvenuto il tuo primo bacio? 8) Durante l’infanzia. Non so se per curiosità o senza sapere di cosa si trattasse. In ogni caso il primo bacio è sempre innocente. 9) A parte l’ormai nota “Cherry Season”, nel 2012 hai preso parte alla serie “North South”, nel 2014 sei apparso in “Olive Hill”, e quest’anno in “Love of My Life”. Tra tutti questi ruoli importanti, qual è quello più incline alla tua vera personalità? 9) Con tutti questi personaggi ho molte cose in comune, ma differisco in molte altre. Penso comunque che Burak in “Olive Hill” mi sia più vicino perché anche lui ha studiato in Germania (ride, ndr). 10) Presti spesso molta attenzione all’aspetto esteriore, e questo è dovuto anche al fatto che tu abbia lavorato a lungo in passato come modello; ti piace il fitness, il calcio e la boxe, giusto? Lo sport è utile per essere in forma e piacenti. Pensi che possa essere importante anche nel lavoro di attore per il benessere psico-fisico? 10) Esatto, mi piace fare sport. Ti rende più forte e non solo fisicamente. Amo il calcio e ho giocato per vent’anni in alcune squadre in Germania. Sono persino venuto in Italia due volte per dei tornei. Pratico anche la boxe perché è utile a tirare fuori tutto lo stress quotidiano e rinvigorirmi, per poi essere pronto a ricaricarmi mentalmente e fisicamente. 11) Una delle tue più grandi passioni è la cucina indiana perché ami i sapori speziati e i dolci. Ti piace cucinare? Qual è la tua ricetta preferita? Ti piace la cucina italiana? 11) Esiste sul serio qualcuno che non ami la pizza o la pasta? (ride, ndr) Mi reco a cena una volta alla settimana in un ristorante italiano. Adoro la cucina italiana. A casa non cucino sempre, però amo miscelare alcune spezie finché non conferiscano al piatto il giusto sapore deciso che io richiedo. Il curry è la spezia che preferisco, e la cucina indiana è la migliore quando si tratta di spezie. Ah, sono allergico alle mandorle. Mi causano eruzioni cutanee, faccio molta attenzione a non mangiarle. Se doveste invitarmi, non utilizzate le mandorle, mi raccomando 12) Il tuo fratello gemello è sposato, quindi immagino che anche tu voglia seguire le sue orme e mettere su famiglia come lui. Sei single al momento? Se sì, come dovrebbe essere la ragazza dei tuoi sogni? 12) Non ho una ragazza ideale. Tuttavia, sono interessato alle ragazze sicure di se stesse, intelligenti e che amino godere della vita. Credo nella sinergia di due persone fatte per stare insieme; uno avverte anche solo la presenza dell’altro/a quando deve farlo. Tutti siamo diversi e unici e si può sempre trovare quello che si ama. Non credo che certe cose accadano in modo spontaneo 13) Sappiamo che ami moltissimo gli animali, soprattutto cani e gatti. Hai un animale? 13) Ho due gatti a casa. Amo anche i cani, ma non posso lasciarli soli quando lavoro. I miei amici hanno dei cani, quindi posso trascorrere del tempo divertendomi con loro. 14) Una delle tue città europee preferite è Madrid. Dicevi di essere stato in Italia, dove? 14) Sono stato in Italia diverse volte; l’ultima volta sono stato a Nemi, nei pressi di Roma. Adoro la cultura italiana e la gente del luogo, soprattutto la lingua. A scuola ho studiato italiano per quattro anni… Non vedo l’ora di tornarci la prossima volta. 15) Parteciperesti a un reality show o un dating show come “Uomini e Donne” in Italia? Cosa ne dici anche di intraprendere un percorso nella produzione cinematografica in Italia? Saresti disposto a studiare italiano? 15) Sarebbe magnifico lavorare in Italia e anche apparire nella televisione italiana, ma appunto prima dovrei migliorare un po’ il mio italiano. Spero di incontrarti presto in Italia! Grazie Serkan per la tua gentilezza, nonostante i tuoi mille impegni di attore. Molto più disponibile di altri personaggi meno noti.

Nessun commento:

Posta un commento